Custom Search 1

Due pali, Gol annullato e...Giudice Sportivo. Ora spegnete la luce

image alt
13/12/2017

CAVESE: Petrucci, Pepe, Mania, Corsi (15’st Blandino), Chialastri (40’ st Salvagni), Stazi, Manni, Giacchè, Krasniqi, Pieragostini (24’ st Barani), Ronci (19’ st Antocchi). A disp.: Sabelli, Maccarone, Tagliaboshi A..

All.: Alvardi.

FORMIA: Casagrande, Scipione, Di Vaio, Volpe, Castiglione, Scariati (45’ st Noli), Di Dato (35’st Pasquale), Ndoye (14’ st Ruggiero), Petronzio, Sellitti, Tozzo. A disp.: Damiano, Coppola, Cannella, Porrazzo.

All.: Gargano.

 Arbitro: Di Mario di Ciampino (Iacobucci-D’Antoni) Reti: 27’ pt Krasniqi (C), 30’ st Tozzo (F) Note: ammoniti Mania, Giacché (C), Castiglione (F); recupero 0’ pt, 5’st.

Nonostante l'arbitro della prima gara (sospesa al minuto 42 del secondo tempo con il Formia in vantaggio per 1 a 0) avesse scritto nel proprio referto che "atteggiamenti scorretti e ostruzionistici dei dirigenti della squadra di casa non gli avevano permesso di riprendere la gara", il Giudice Sportivo senza tenerne conto e nel silenzio più totale (aspettiamo ancora le motivazioni sulla decisione di inammissibilità del ricorso) ed il Comitato Regionale lesto a farla ripetere la partita, oggi hanno dato luogo al secondo atto di Cavese - Formia.

Uno scenario triste quello del "calcio istituzionale" dove il referto arbitrale diventa carta straccia, dove un giudice sportivo non da motivazioni e dove un Comitato pilatescamente dispone.

Ma veniamo alla gara, si riparte dallo 0 a 0 ed entrambe le formazioni tengono bene il campo dando vita a capovolgimenti di fronte improvvisi. Alla mezz'ora proprio con un lancio lungo viene innescato in posizione molto dubbia Kanisqi che solo davani a Casagande lo batte. Proteste veementi dei biancazzurri, già domenica capitolati proprio su un episodio analogo. 

La ripresa inizia con un Formia molto determinato e sarà l'unica squadra in campo fino alla fine del match. Al 58esimo bella girata di Ruggiero che colpisce il palo. Al 63esimo sarà Sellitti invece con bel tiro a colpire il secondo legno. Al 68esimo Di Dato è lanciato a rete ma il guardalinee lo ferma, proteste. Al 70esimo viene innescato Ruggiero che segna ma ancora il guardalinee a fischiare fuorigioco tra le forti proteste dei biancazzurri visto che l'attaccante formiano era partito palesemente da dietro. Al minuto 75 ci pensa Tozzo a firmare un gran gol su punizione e a mettere la sua prima firma in biancazzurro per il definitivo 1 a 1.

Siparietto molto simpatico a fine gara, quando casualmente va via la luce negli spogliatoi. E vissero tutti felici e contenti, ora si, spegnete la luce.